Ultima modifica: 6 dicembre 2017

Consiglio d’Istituto

 
 
 
Il Consiglio d’Istituto è l’organo collegiale di governo dell’istituzione scolastica.
Come tale esercita la funzione di indirizzo politico-amministrativo, definendo gli obiettivi e i programmi da attuare; elabora e adotta gli indirizzi generali (criteri) e determina le forme di autofinanziamento della scuola, mentre la gestione dell’istituzione e le relative responsabilità fanno capo al dirigente scolastico. Il Consiglio d’Istituto nella scuola secondaria superiore con popolazione scolastica superiore a 500 alunni, è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 4 dei genitori degli alunni, 4 degli alunni e il dirigente scolastico, membro di diritto. Il Consiglio d’Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori.
Per il Consiglio di Istituto, sia in caso di rinnovo dell’organo, giunto alla scadenza triennale, sia in caso di prima costituzione, le elezioni vengono indette dal dirigente scolastico. Le operazioni di votazione debbono svolgersi nelle date fissate dal MIUR, un giorno festivo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e in quello successivo dalle ore 8.00 alle 13.00.
La componente studentesca del consiglio d’istituto viene rinnovata ogni anno: nel caso non si debba procedere al rinnovo triennale di tutte le componenti, l’elezione si svolge con procedura semplificata, nello stesso giorno previsto dal dirigente scolastico per l’elezione dei rappresentanti degli studenti nei consigli di classe (entro il 31 ottobre di ogni anno).
Il Consiglio di Istituto, a sua volta, elegge al suo interno la Giunta esecutiva.
 
In materia finanziaria e patrimoniale il D.I. n 44 dell’1 febbraio 2001 (Regolamento concernente le Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche) specifica che il Consiglio:
  • approva il programma annuale;
  • ratifica i provvedimenti del dirigente che dispongono i prelievi dal fondo di riserva;
  • verifica lo stato di attuazione del programma annuale e vi apporta le modifiche necessarie (variazioni);
  • decide in ordine all’affidamento del servizio di cassa;
  • stabilisce il limite del fondo minute spese da assegnare al direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA);
  • approva il conto consuntivo;
  • (Ulteriori compiti sono attribuiti al CdI per quanto riguarda espressamente le aziende agrarie; le aziende speciali e i convitti, non presenti nella nostra scuola.)
In materia di attività negoziale il Consiglio di Istituto delibera in ordine:
  • alla accettazione e alla rinuncia di legati, eredità e donazioni;
  • alla costituzione o compartecipazione a fondazioni, alla costituzione o compartecipazione a borse di studio;
  • all’accensione di mutui e in genere ai contratti di durata pluriennale;
  • ai contratti di alienazione, trasferimento, costituzione, modificazione di diritti reali su beni immobili appartenenti alla istituzione scolastica, previa verifica, in caso di alienazione di beni pervenuti per effetto di successioni a causa di morte e donazioni, della mancanza di condizioni ostative o disposizioni modali che ostino alla dismissione del bene;
  • all’adesione a reti di scuole e consorzi;
  • all’utilizzazione economica delle opere dell’ingegno;
  • alla partecipazione della scuola ad iniziative che comportino il coinvolgimento di agenzie, enti, università, soggetti pubblici o privati;
  • all’eventuale individuazione del superiore limite di spesa di cui all’articolo 34, com. 1 del D.I. 44/2001;
  • all’acquisto di immobili.
Al Consiglio di Istituto spettano, infine, le deliberazioni relative alla determinazione dei criteri e dei limiti per lo svolgimento, da parte del dirigente, delle seguenti attività negoziali:
  • contratti di sponsorizzazione;
  • contratti di locazione di immobili;
  • utilizzazione di locali, beni o siti informatici, appartenenti alla istituzione scolastica, da parte di soggetti terzi;
  • convenzioni relative a prestazioni del personale della scuola e degli alunni per conto terzi;
  • alienazione di beni e servizi prodotti nell’esercizio di attività didattiche o programmate a favore di terzi;
  • acquisto ed alienazione di titoli di Stato;
  • contratti di prestazione d’opera con esperti per particolari attività ed insegnamenti;
  • partecipazione a progetti internazionali.
Elenco dei componenti del Consiglio d’Istituto:
Cognome e Nome Componente
 Belluzzo Augusto dirigente scolastico
 Brunetti Gisella genitore
 Maggi Paolo genitore
 Padovani Elisa genitore
 Tornago Anna genitore
 Botti Maria docente
 Lazzarini Elena docente
 Marzano Carmela docente
 Prandelli Fabio docente
 Santus Edvige docente
 Spano Antonella docente
 Torselli Marco docente
 Vicini Ofelia docente
 Fachechi Dario ata
Bondi Martina studente
Cipollina Edoardo studente
Lewis Clarissa Linda studente
Setti Alice studente

A seguito della votazione risulta eletta la sig.ra Padovani Elisa alla carica di Presidente.